Albi CAMAP

Una delle iniziative del Coordinamento regionale  CAMAP  è stata quella  di istituire tre differenti elenchi di persone abilitate alla facilitazione AMA, alla docenza nei propri percorsi formativi e alla supervisione dei facilitatori AMA, secondo i criteri e le metodologie sue proprie.

L’Accademia dell’Auto Mutuo Aiuto e le associazioni aderenti, hanno recepito gli albi creati dal Coordinamento CAMAP e proseguono l’opera di formazione e aggiornamento degli elenchi, secondo i criteri stabiliti nel documento istitutivo.

Gli elenchi comprendono:

  • l’Albo dei facilitatori AMA: sono iscritti coloro che hanno completato la formazione alla facilitazione (corso per faciliatori  e tirocinio di un anno) e facilitato regolarmente gruppi AMA per almeno un anno continuativo, usufruendo dell’intervisione e supervisione fornita dalle associazioni aderenti all’Accademia
  • l’Albo dei FED – Facilitatori Esperti Docenti: comprende i facilitatori abilitati CAMAP e Accademia, che hanno svolto regolarmente il percorso  dedicato ai formatori della figura di facilitatore AMA, e hanno svolto docenza  nei corsi di formazione
  • L’Albo dei supervisori: comprende i FED  che hanno completato il percorso di formazione per supervisori e hanno svolto attività di supervisione per il CAMAP e l’Accademia.

L’iscrizione di coloro che hanno i requisiti necessari avviene a seguito di esplicita domanda approvata dalla commissione preposta dell’Accademia, formata da FED che operano all’interno dell’Accademia stessa.

Tutti coloro che lo richiedono possono consultare gli Albi e mettersi in contatto con gli iscritti, in modo da poter usufruire dell’opera di persone adeguatamente formate.

L’Accademia richiede ai suoi iscritti di svolgere l’opera di facilitazione a titolo gratuito, salvo eventuali rimborsi spese vive che il facilitatore dovesse sostenere per la sua opera. Chi non rispetta questi termini viene cancellato dagli elenchi relativi. L’opera di formatore e di supervisore, invece, può essere retribuita secondo accordi tra le parti interessate, senza alcuna mediazione o intervento dell’Accademia.

Per rispetto della privacy, è possibile consultare gli elenchi mettendosi in contatto con la segreteria  tramite l’indirizzo e-mail  accademia@camap.org